Sei una persona che dà o che prende?

persona-da-prende-copertina

Nella vita più dai, più avrai

“Più dai più hai” è il titolo di un libro di Adam Grant, docente universitario di Philadelphia che si basa sul concetto del dare. Nell’opera l’autore sostiene che esistono tre tipi di personalità :
  1. il Giver: coloro che danno senza pretendere niente in cambio
  2. il Matcher: coloro che puntano al pareggio del bilancio
  3. il Taker: coloro che puntano a prendere, dando le minor contropartite possibili
 
Più dai e più avrai è la legge del Karma, dove ricevi ciò che doni. Ma è anche la legge nel mondo professionale, del lavoro, degli affari e del business. Difatti, l’inaspettata scoperta di Adam Grant è stata quella secondo cui, mentre taker e matcher ottengono risultati intermedi, i giver sono quelli che emergono sopra gli altri, diventando vere e proprie persone di successo.
Infatti i giver non sono necessariamente gentili, né altruisti, anzi inseguono i loro obiettivi con la stessa passione e determinazione dei matchers e taker. Solo che per evolversi fanno leva sui valori umani come rispetto, lealtà ed empatia.
Il giver, all’inizio, ha bisogno di più tempo per crearsi attorno a sé un clima di condivisione e di fiducia, ma alla lunga il suo comportamento aperto e disponibile gli permette di crearsi una rete di veri sostenitori che lo appoggia, che lo spinge verso il traguardo, e con cui divide i meriti.
Molti di noi sono giver nelle loro relazioni interpersonali: con gli amici o i parenti. Ma quando ci troviamo al lavoro, diventiamo tutti matchers o takers.
Sarà la società attuale che ci condiziona nel credere che i vincenti appartengano a queste ultime due tipologie? Ma è vero anche che la società siamo noi e quindi possiamo scegliere di agire in un modo o nell’altro.
Decidiamo di donare, di condividere, di partecipare e di dedicarci agli altri come a noi stessi.
Raggiungiamo un successo nella vita e sul lavoro che sia etico, vero e condiviso, per un mondo più ricco di giver!
Fonti: libro “più dai più hai”, blog “tuseiluce”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Share This